MONTORO, TENTATA ESTORSIONE AD UN IMPRENDITORE EDILE: DUE IN MANETTE

Tentata estorsione ai danni di un imprenditore edile, manette per un 55enne ed un 54enne di Montoro. Questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta della Procura di Avellino. Un 54enne, insieme al complice 55enne arrestato ieri in flagranza di reato, in varie occasioni, avrebbe contattato telefonicamente un imprenditore edile  chiedendo il pagamento di 50 mila euro per “stare tranquillo” ed evitare il ricorso ad “un fiammifero”. I due, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, si sono recati più volte all’interno dell’area di cantiere,, dove l’impresa sta effettuando un’opera di efficientamento energetico per ribadire la richiesta estorsiva. L’indagine, avviata la scorsa settimana, a seguito della denuncia presentata dall’imprenditore, è  stata condotta dagli uomini dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Solofra ed ha permesso di identificare i due presunti autori dell’estorsione ed un terzo soggetto deferito in stato di libertà. I Carabinieri sono al lavoro per cercare di capire se l’accaduto sia da ritenere un segmento di una rete di estorsioni messe in atto sul territorio montorese.