E’ UN 41ENNE DI BARONISSI L’ASSASSINO DI MARIA GRAZIA DE MARTINO

Giuseppe Buono, 41enne residente a Baronissi, è stato individuato dagli inquirenti come l’assassino di Maria Grazia De Martino, la 91enne trovata senza vita, domenica, nel suo appartamento di via San Leonardo, accanto alla sorella Adele, 87enne, ferita e condotta in ospedale. L’uomo  aveva lavorato presso l’abitazione delle due anziane e ne conosceva le abitudini anche nella gestione del denaro in casa. I dettagli dei fatti sono stati esposti in una conferenza stampa dal Procuratore Capo Giuseppe Borrelli. L’assassino si sarebbe introdotto all’interno dell’abitazione, scavalcando un muro, per rubare alcuni canoni d’affitto incassati dalle sorelle, in quanto proprietarie di vari immobili. Secondo il suo racconto, sarebbe stato scoperto mentre tentava di rubare quel denaro. Spaventate, le sorelle Martino, avrebbero provato a fuggire, ma sarebbero state colpite con una mazza di ferro che al momento non è stata ancora trovata.

Fondamentali, per le indagini degli uomini del vice questore Giovanni Di Palma, le perquisizioni e la visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, oltre alla comparazione dei rilievi eseguiti dalla Scientifica. L’uomo è stato incastrato anche dall’impronta di una scarpa comparata nella perquisizione domiciliare in cui è stata rinvenuta la scatola vuota delle scarpe della marca emersa nell’inchiesta. Al momento, la procura di Salerno ha emesso un decreto di fermo per il 41enne, con le accuse di rapina impropria, omicidio e tentato omicidio.