CALCIO – SALERNITANA, IL DESTINO È NELLE TUE MANI

SALERNITANA 2

VENEZIA 1

SALERNITANA: Sepe (17’ st Belec), Bonazzoli (17’ st Verdi), Djuric (39’ st Perotti), Ederson, Bohinen, Radovanovic, Fazio, Coulibaly L (17’ st Kastanos), Zortea (29’ st Ruggeri), Gyomber, Mazzocchi. A disp.: Russo, Di Tacchio, Obi, Dragusin, Capezzi, Gagliolo, Mikael. All. Nicola

VENEZIA: Maenpaa, Aramu, Henry, Svoboda (30’ st Nsame), Caldara, Ceccaroni, Mateju (39’ st Johnsen), Peretz (18′ st Busio), Ampadu, Haps (1’ st Ullmann), Okereke (18’ st Crnigoj). A disp.: Bertinato, Tessmann, Fiordilino, Nani, Cuisance, Kiyine, Makadji. All. Soncin

Arb.: Mariani di Aprilia

Ass.: Costanzo di Orvieto – Passeri di Gubbio

IV Uomo: Massimi di Termini

Var: Aureliano di Bologna

Ass.: Var: Santoro di Messina

Reti: 7’ pt Bonazzoli, rig. (S), 14’ st Henry (V), 22’ st Verdi (S)

Amm.: Ederson(S),, Bohinen (S), Ceccaroni, Mateju, Svoboda, Busio, (V).

Esp.: Ampadu (V)

Ang.: 6-4

Rec.: 2’ pt, 5’ st.

Spett.: 22200

All’“Arechi” la Salernitana supera il Venezia. Al 1’ ci provano subito i lagunari con una conclusione di Ceccaroni bloccata da Sepe. Al 5’ calcio di rigore per la Salernitana per fallo di mani di Ceccaroni: dal dischetto va Bonazzoli che realizza l’1-0. Al 22’ grande occasione per i granata con un colpo di tacco di Ederson che sfiora il palo. Al 37’ ancora salernitani pericolosi: punizione di Mazzocchi, rovesciata di Gyomber che finisce sui piedi di Bonazzoli che la rimette in mezzo, Djuric prova il colpo vincente ma la sua conclusione viene salvata sulla linea di porta da Caldara. Al 42’ ci prova Radovanovic con una conclusione al volo che termina alta sopra la traversa. Il primo tempo si chiude con i granata avanti nel punteggio. Al 12’ della ripresa ospiti pericolosi con una conclusione di Okereke respinta in angolo da Sepe. Al 14’ pareggio del Venezia: colpo di testa di Caldara respinto da Sepe, sulla ribattuta Henry ribadisce in rete. Al 22’ nuovo vantaggio della Salernitana con una splendida conclusione di Verdi. Al 38’ ci provano i lagunari con una punizione di Aramu che termina a lato. Finisce 2-1 e i granata conquistano il quinto risultato utile consecutivo.

“Noi abbiamo sempre ragionato sulla singola partita, senza fare calcoli. Stasera non era facile perché il Venezia è una squadra con delle individualità molto interessanti. Siamo stati molto umili, anche se qualche errore tecnico di troppo ci ha creato difficoltà in più. Oggi sono particolarmente felice per Perotti e Belec, che sono entrati in momenti delicati della partita, dando un contributo eccellente”. Queste le parole del tecnico Davide Nicola nel post-partita di Salernitana-Venezia. Il mister ha quindi concluso: “Sappiamo che affrontare tre partite in una settimana non è facile per nessuno, ma siamo contenti di aver recuperato la partita di stasera. Siamo stati bravi a rendere possibile una rincorsa, ma domenica bisognerà fare un’altra grande partita, consapevoli che in ogni caso non sarà decisiva”.