CALCIO – LA SALERNITANA URLA CON TUTINO

CALCIO – LA SALERNITANA URLA CON TUTINO

4 Maggio 2021 0 Di Mimmo Ascolese

PORDENONE 1

SALERNITANA 2

PORDENONE: Perisan, Vogliacco, Barison, Ciurria, Pasa, Scavone (18′ st Misuraca), Mallamo (18′ st Musiolik), Camporese, Butic, Zammarini (43′ st Berra), Falasco. A disp.: Bindi, Fasolino, Stefani, Calò, Magnino, Bassoli, Biondi, Chrzanowski, Rossetti. All. Domizzi

SALERNITANA: Belec, Jaroszynski, Gondo (45′ st Kristoffersen), Djuric (30′ st Cicerelli), Di Tacchio, Casasola, Kupisz (40′ st Anderson), Gyomber, Bogdan, Capezzi (29′ st Coulibaly), Kiyine (29′ st Tutino). A disp.: Adamonis, Mantovani, Sy, Schiavone, Aya, Boultam, Durmisi. All. Bocchini

Arb.: Marini di Roma 1

Ass.: Di Vuolo di Castellammare di Stabia – Rossi di La Spezia

IV Uomo: Ayroldi di Molfetta

Reti: 7′ pt Gondo (S), 23′ st Misuraca (P), 50′ st Tutino (S)

Amm.: Camporese (P), Magnino (P), Kiyine (S), Casasola (S), Belec (S).

Ang.: 7-4

Rec.: 1′ pt, 5′ st.

Al “Teghil” la Salernitana supera all’ultimo respiro il Pordenone. Al 2′ ci provano i padroni di casa: cross di Falasco e colpo di testa di Zammarini bloccato da Belec. Al 7′ c’è il vantaggio della Salernitana: lancio di Casasola per Gondo che supera Perisan con un pallonetto e realizza lo 0-1. Al 21′ granata pericolosi: assist di Casasola per Kupisz che calcia di poco a lato. Al 25′ Pordenone pericoloso: cross di Mallamo e colpo di testa di Ciurria che termina di poco a lato. Al 40′ occasione per i padroni di casa: dagli sviluppi di un corner calcia Ciurria, palla che termina larga sul fondo. Il primo tempo si chiude con i granata avanti nel punteggio. Al 17′ della ripresa Pordenone pericoloso con una gran conclusione a giro di Butic, respinge in angolo Belec. Al 23′ della ripresa arriva il pareggio del Pordenone con una gran conclusione dalla distanza di Misuraca che vale l’1-1. Al 32′ ci provano i granata: cross di Jaroszynski e colpo di testa di Bogdan bloccato da Perisan. Al 36′ locali pericolosi con un tiro di Camporese deviato in angolo da Belec. Al 50′ rigore per la Salernitana: dal dischetto va Tutino che realizza il gol che vale la partita. Finisce 1-2 e i granata tornano al successo ed ora sono secondi da soli. Un piazzamento che vale la promozione diretta. Ma restano ancora 180 minuti di attesa e sofferenza.

“A nome di tutta la squadra, dedico questa vittoria a mister Castori, che negli istanti finali ha sofferto sicuramente più di chiunque altro. È bellissimo vivere questi momenti. Sull’1-1 abbiamo provato ad aumentare il potenziale offensivo e siamo stati bravi a crederci fino alla fine, creando le condizioni per continuare a perseguire il nostro sogno. A fine partita nello spogliatoio c’era tanta euforia: i ragazzi sono consapevoli che adesso abbiamo il destino nelle nostre mani. Subito il gol, abbiamo dimostrato compattezza e questo è fondamentale per affrontare al meglio le ultime due partite”. Queste le parole del vice allenatore Riccardo Bocchini nel post-partita di Pordenone-Salernitana. “Le vittorie” – ha concluso il mister – “aiutano a creare la giusta mentalità. Questa squadra ha sempre gettato il cuore oltre l’ostacolo. I ragazzi stanno ancora crescendo e oggi hanno dimostrato grandissima personalità”.