AVELLINO – DALLA CLINICA MALZONI UN AIUTO ALLE PARTORIENTI UCRAINE

La crisi Ucraino-Russa sta generando difficoltà atroci al popolo ucraino, vessato da una guerra disumana che da oltre un mese sta devastando vite e territori senza sosta. E sono tantissimi ormai gli ucraini che decidono di lasciare le loro case per fuggire in territori sicuri come l’Italia. Sono soprattutto donne e bambini le vere vittime di questa inutile guerra. Molte le donne in attesa di un bambino, costrette a lasciare la propria terra cercando di mettere in salvo se stesse e la vita che accolgono in grembo. È a queste donne che la Clinica Malzoni di Avellino si rivolge per offrire assistenza gratuita e accompagnamento al parto. Qualche giorno fa l’Amministratore delegato della struttura, avvocato Paola Belfiore, ha inoltrato formale comunicazione al capo di Gabinetto della Prefettura di Avellino, con la quale dichiara la disponibilità della Clinica Malzoni ad assistere gratuitamente profughe partorienti in difficoltà. “A nome mio personale e di tutti gli operatori della Casa di Cura Malzoni – si legge nella missiva a firma dell’avvocato Belfiore – in relazione alla grave crisi umanitaria e sanitaria conseguente al conflitto tra Russia e Ucraina e al fine di dare un aiuto concreto a chi si trova in difficoltà, dichiaro la nostra piena disponibilità ad assistere gratuitamente profughe partorienti ucraine presso la ns. Azienda ad Avellino. Resto inoltre a disposizione, laddove vi fossero ulteriori e diverse necessità sanitarie, per concordare le disponibilità dei nostri professionisti attraverso la Direzione Sanitaria”.