ARIANO IRPINO – ELEZIONI CAMERA DI COMMERCIO AVELLINO: IRPINIACOM A SOSTEGNO DI MARINELLI

ARIANO IRPINO – ELEZIONI CAMERA DI COMMERCIO AVELLINO: IRPINIACOM A SOSTEGNO DI MARINELLI

20 Marzo 2021 Off Di Mimmo Ascolese

Il Consorzio IRPINIACOM – Consorzio di Promozione Commerciale della Provincia di Avellino, fa eco da Ariano Irpino, il secondo Comune della Provincia, all’Associazione Commercianti di Avellino che l’altro giorno ha diffuso un proprio comunicato di sostegno alla candidatura di Giuseppe Marinelli alla Presidenza della costituenda Camera di Commercio Irpinia-Sannio, frutto dell’accorpamento delle Camere di Commercio delle Province di Avellino e Benevento deliberato anni fa dai due Consigli Camerali. Anche Irpiniacom (Cooperativa Consortile che conta oltre duecento associati) è favorevole alla designazione di Giuseppe Marinelli a capo della futura Camera di Commercio: è più che mai opportuno, sostiene il suo Presidente, iniziare un “nuovo corso” nella conduzione di un importantissimo organo di rappresentanza e servizio delle imprese nelle due aree geografiche. Giuseppe Marinelli è l’attuale Presidente Provinciale della Confesercenti; la sua struttura svolge una importante e, soprattutto, efficiente e visibile attività di assistenza ed erogazione di innumerevoli servizi alle imprese associate nonché una costante attività di tutela sindacale, sempre vicina alle piccole imprese di tutti i settori produttivi ed a loro sostegno in ogni problematica che riguardi il territorio provinciale. Giuseppe Marinelli, Presidente Confesercenti, per la sua figura, oltretutto, di neutralità e compostezza nel mondo delle associazioni di categoria, può rappresentare il giusto e necessario equilibrio nel Consiglio del nuovo Ente Camerale, garantire la completezza, dopo l’accorpamento, di quella svolta “innovativa” della quale si avverte l’impellente necessità da parte delle 77.000 imprese irpine e sannite  ed assicurare la ripartenza di fondamentali attività e funzioni da parte della camera di Commercio praticamente “ferme” da troppo tempo ed addirittura, alcune, mai espletate.