“La questione dell’allerta meteo e delle chiusure – dichiara in una nota il capogruppo di FI del Comune di Sarno, Giuseppe Agovino –  si sta rilevando un onere sociale per le famiglie: chiudere le scuole ad horas, mette in seria difficoltà i genitori che sono così costretti a ricorrere ad ulteriori spese ed a un conflitto tra famiglia e lavoro. Inoltre, siamo ormai davanti all’evidenza che queste chiusure possono danneggiare la formazione dei ragazzi che perdono giorni di scuola e non hanno un calendario di recupero delle ore perse.

Siamo consapevoli – ha continuato il consigliere azzurro – dell’evidente difficoltà nel prendere tali decisioni: siamo tuttavia meravigliati nel constatare che tale problema non viene affrontato in maniera programmata e costruttiva. Ad oggi la soluzione non può essere la chiusura, ma c’è bisogno di mettere in campo azioni preventive per evitare e contenere i rischi e i pericoli. La prevenzione, purtroppo, non è mai stata fatta e la programmazione è stata assente.

Mi auguro – ha concluso Agovino – che si trasformino queste allerte in opportunità: bisognava sfruttare il Pnrr, qualora possibile, per adeguare e mettere in sicurezza le scuole e le strade. Inoltre è necessario un coordinamento provinciale, regionale e con la protezione civile che consenta di operare in modo sinergico e strategico per evitare azioni isolate da parte dei comuni. In più, bisogna elaborare piani traffico alternativi per le emergenze, mappare gli istituti e classificarli per categorie di rischio e zona”.

Sarno, 20/01/2023