27 APRILE – NEL 1944 SALERNO CAPITALE D’ITALIA

27 APRILE – NEL 1944 SALERNO CAPITALE D’ITALIA

27 Aprile 2021 Off Di Salvatore Walter Pompa

Il 27 aprile 1944, a Salerno, si riunì il primo Consiglio dei ministri del Governo di unità nazionale. La città fu capitale d’Italia dall’11 febbraio 1944 al 15 luglio dello stesso anno, ospitando il Governo che rappresentava la parte di territorio italiano liberata dall’occupazione tedesca e che era composto da antifascisti, monarchici e dai militari rappresentati dal generale Badoglio. L’undici febbraio del 1944 avvenne il passaggio da Brindisi a Salerno e fino a quando Roma non fu liberata, il 4 giugno, Salerno ospitò l’intera struttura di Governo. Il Re, Vittorio Emanuele III, alloggiò a Villa Guariglia, alla frazione Raito di Vietri sul Mare, mentre il Governo si riuniva nel Salone dei Marmi, in quella che oggi è la sede del Comune di Salerno.